Crittografia

Playfair cipher

 

 

Il sistema di cifratura prende il nome da colui che l'ha reso noto,  Lyon Playfair, sebbene l'autore reale fosse stato Sir Charles Wheatstone (1802-1875). Il Playfair cipher viene riconosciuto come primo metodo di cifratura a bigrammi.

 

Il metodo consiste nel piazzare dentro la tabella di 5x5 caselle, una parola chiave seguendo l'ordine sinistra-destra ed alto basso, completando la matrice con le lettere dell'alfabeto nel loro ordine naturale, stando attenti a non ripetere le lettere giÓ usate nella parola chiave inserita. Dato che con l'alfabeto internazionale viene a mancare una casella, si omette la W, cifrando invece 2 V consecutive quando necessario.

 

A questo punto, il testo in chiaro deve essere scomposto in bigrammi e tramite la tabella tali bigrammi saranno convertiti per formare il testo cifrato. Per farlo devono essere seguite alcune regole:

  1. se i due caratteri in chiaro si trovano su una stessa riga, si prendono i due che li seguono a destra, partendo dal carattere stesso che deve essere cifrato. Per˛, in questa situazione, se uno dei caratteri in chiaro si trova sulla quinta colonna a destra, si prenderÓ la precedente a sinistra della stessa linea.

  2. se i due caratteri in chiaro sono nella stessa colonna, si prendono i caratteri sottostanti, partendo dal carattere stesso che deve essere cifrato. Per˛, in questa situazione, se un carattere in chiaro Ŕ in ultima linea, si prenderÓ quello che sta nella prima linea della stessa colonna.

  3. se i due caratteri sono in colonne e linee diverse, si prendono quelli che costituiscono un rettangolo con questi, a partire da quello che si trova in linea con la prima lettera del bigramma chiaro.

Come regola per l'inserimento del testo in chiaro, ricordiamo che il metodo prevede che se presenti due caratteri uguali debbano essere separati da una lettera rara introdotta appositamente fra i due caratteri come disturbo. In alternativa deve essere eliminato uno di questi caratteri doppi.

 

R I K S O
F T A B C
D E G H J
L M N P Q
U V X Y Z

 

Esempio:

Chiave: Riksoft

Testo: La cifratura Playfair

 

LA CI FR AT UR AP LA YF AI R

NF TO DF BA RF BN NF UB TK I

 

Come metodo di cifratura Ŕ alquanto macchinoso e scomodo. Inoltre le lettere comuni sono sempre sulle prime righe, mentre quelle meno comuni sono sempre sull'ultima riga; questo potrebbe portare a scoprire il quadrato molto velocemente. Anche a livello software non Ŕ molto comodo da implementare e pi¨ che altro non offre la velocitÓ di altri sistemi con meno regole.